GRAZIE RICEVUTE

A.M.
2012
grazia_default.jpg
Spett. Direzione, mio nipote che si trovava in Tailandia per turismo,improvvisamente dal 1 marzo non dava più segnali di presenza in quel luogo. Abbiamo attivato le ricerche tra amici, facebook e ministero degli esteri, ma non risultava essere in nessun luogo. Mi sono rivolto allora a san Luigi Guanella perchè ci concedesse la grazia di sapere dove egli fosse, e ieri abbiamo saputo che era trattenuto in carcere attraverso un biglietto che un altro italiano carcerato ha fatto pervenire all'incaricato della nostra ambasciata che si era recato in carcere per un colloquio. Domani sarà scarcerato. Una serie particolari di circostanze che mi fanno ritenere che san Luigi Guanella abbia esaudito il mio desiderio . Tutto ciò per una testimonianza della santità di Luigi Guanella che con gli occhi rivolti al cielo non abbandona coloro che si rivolgono a lui.
Patrizia
2011
Io lavoro in una delle vostre case di riposo e anche la mia mamma e nonna. Ho sempre sentito fin da piccola la vita del Beato don Guanella. Ho lavorato fino al settimo mese di gravidanza con alti e bassi e al Beato dicevo sempre "fammi stare bene se no alle nonne non posso fargli da mangiare". Ma poi dopo il settimo mese non stavo bene e all'ottavo ho visto in tele la sua fotografia.
Per farla breve: è nato Marco Viola il giorno dei Santi e lì c'era la mano di don Guanella a reggere la mia, perché penso che se mio figlio stava un altro po' in pancia a quest'ora non era qui.
Per me questa è la grazia più bella.
Ti ringrazio, don Guanella, perché è andato tutto bene. Stacci vicino ancora di più perché le tue case di riposo hanno bisogno del tuo sostegno e un po' di amore e comprensione in più tra tutti.
VALENTINA
2011
grazia_default.jpg
non so come spiegare ma sarò breve. il mio miracolo è piccolo ma vorrei tanto che fosse ascoltato. questo periodo è stato davvero terribile, faticoso, pieno di incertezze e a conclusione di questo devo ed ho dovuto sostenere degli esami x me importanti x il futuro. bene sono le 13:00 ed ho sostenuto due esami che miracolosam. ho superato me ne mancano altri 2 che spero di superare. ma la cosa sorprendente è che ho chiesto di avere il sostegno dei miei amici spirituali e non mancato mom. che non li ho sentiti vicini. Volevo dirlo x' x me è molto importante grazie a tutti e soprattutto grazie don GUanella che mi sopporti.
Ademar Pereira
2010
Ademar Pereira, giudice e professore universitario in pensione, è venuto dal Brasile per ringraziare il Beato Luigi Guanella per avergli ottenuto da Dio, per sua intercessione, una grande grazia di guarigione.
Ecco la sua testimonianza: “Sono della Parrocchia di S. Antonio di Tucuruvi (capitale dello stato di San Paolo). Nel settembre dello scorso anno hanno scoperto in me un tumore alla prostata. Fui preso dal panico, perché ho sempre avuto paura della malattia. A gennaio di quest’anno sono venuto a Como con mia moglie e mia figlia per chiedere con fiducia la grazia di superare con successo una terapia che cominciava al mio ritorno in Brasile. Dopo una battaglia di notevole entità, radioterapia e terapia ormonale, i risultati delle analisi hanno comunicato, in data 13 agosto p. p., il pieno successo del trattamento. Non ho più smesso di condividere la gioia con tutti coloro che si sono uniti alla nostra preghiera al Beato. Ed ora sono ritornato con mia moglie Rosa e con due amici, Espedito Pinheiro e la moglie Marilza, per ringraziare la Provvidenza e il Beato. Non ho dubbi di aver ricevuto un miracolo. Grazie, don Guanella!”.