MASSIME DI DON GUANELLA

MASSIMA CATEGORIA
Noi dobbiamo dimostrare grande coraggio nell’opporre scuole, libri, istituzioni cattoliche a scuole, libri, istituzioni massoniche. Apostolato
Il Clero ammetta il popolo a cooperare. Il Clero si occupi degli interessi del popolo; aiuti il popolo, perché dall’utile viene l’amore. Apostolato
La stampa è la quarta potenza del mondo e noi siamo obbligati a valerci di questo mezzo fornitoci dalla Divina Provvidenza. Apostolato
Ho paura di peccare, se non mi servissi, come di mezzo potentissimo per diffondere il bene, della stampa. Apostolato
Gravissimo dovere ai giorni nostri è venire in soccorso spirituale e corporale di quei numerosi fratelli che, costretti ad emigrare in regioni estere, vi incontrano sempre più spesso la rovina della fede con la stessa rovina corporale. Apostolato
Le colonie agricole sono un bisogno e quasi una missione per i tempi nostri. E chiarito che la questione agraria dovunque, ma specie in Italia, è causa di massima importanza, la più adatta a districare la matassa della questione operaia. Apostolato
Ognuno di noi abbia cura di far bene a tutti e male a nessuno, senza impegnarsi nelle lotte politiche. Apostolato
Non si entri in politica se non per difendere la religione. Apostolato
Il mondo ha tanto bisogno del buon profumo della virtù. Buon esempio
Il buon esempio è un fiore da una buona fragranza, che come la mammola si nasconde fra le erbe eppur si sente: è un fiore di giglio candido, che veduto già da lontano e per ogni suo aspetto rallegra i cuori. Buon esempio
Il buon esempio è come un raggio celeste di paradiso, è un fuoco che riscalda i cuori, è una calamita spirituale che attira i cuori e li fa santi. Buon esempio
L’esempio virtuoso è come il sole che è luce e calore e fa crescere i fiori e fa maturare i frutti dell’orto spirituale, della virtù e della santità. Buon esempio
Giova di più l’insegnamento dell’esempio di un Santo, che non i volumi interi di precetti di una filosofia puramente umana. Buon esempio
Il Sacerdote sia specchio nel decoro del buon costume e si guardi «ab omni specie mali» (da ogni specie di male), e nello sguardo, nelle parole, nel gesto, nel portamento della persona, mostri in tutto e sempre santità di costume: sia e anche appaia ministro di orazione: preghi sempre sia con la bocca sia con il cuore: l’onestà della vita deve essere dimostrata con i buoni fatti della carità in parole ed in opere. Buon esempio
Precede (il direttore d’anime) con il buon esempio, perché il buon esempio attrae come la calamita attrae il ferro; deve essere zelante nello studio e nella preghiera, perché la cura delle anime è l’arte delle arti. Buon esempio
Grande Iddio, come siete buono nel porgermi tanta forza per sollevare gli altri! Carità verso il prossimo
L’amore del prossimo è il conforto della vita. Carità verso il prossimo
Un amore del prossimo, dolce e soave, è il più bel dono che si possa avere quaggiù da Dio. Carità verso il prossimo
Solamente l’uomo caritatevole può pensare all’avvenire con mente serena e con cuore tranquillo. Carità verso il prossimo
Quaggiù, come il maggior tormento è odiare il fratello, così la maggiore consolazione è sollevarlo dalle sue miserie. Carità verso il prossimo
Perché il profumo della carità ascenda fino al Paradiso, bisogna che prima di dare consacriamo il dono tingendolo nel Sangue delle Piaghe Sacrosante del Redentore. Carità verso il prossimo
Passare la vita facendo il bene è la consolazione più cara e la benedizione più eletta che il Signore concede ai suoi figli, perché fare la carità è farla a Dio di cui i poveri sono i figli prediletti. Carità verso il prossimo
Per calmare lo sdegno del Padre, uno dei modi più certi è fare il bene ai suoi figli. Carità verso il prossimo
Chi dona al povero, presta a Dio e riceve da Dio. Carità verso il prossimo
Meglio donare che ricevere: meglio patire che godere! Carità verso il prossimo
Perché un incendio di carità non infiamma i cuori nostri? Ah, se almeno fossimo noi eccellenti elemosinieri spirituali! La società sarebbe salva; e noi gloriosi con la società scampata ormai da un abisso di perdizione! Carità verso il prossimo
Ai più poveri e ai più derelitti dobbiamo donare non solo affetto di carità ma stima di considerazione, perché più da vicino rappresentano Gesù Cristo. Carità verso il prossimo
Se ci vien fatto di fare un’opera di carità, noi la compiamo con quella specie di freddezza infastidita con cui ci leviamo dall’abito un insetto che vi sia caduto. Fare la carità in questo modo non è un atto di amore, ma quasi di egoismo: è toglierci d’attorno un seccatore o una seccatura. Bisogna invece che tutto il nostro essere sia presente e soprattutto sia lieto nel compiere questo atto buono. Bisogna che la carità ci compenetri del tutto e per tutto. Carità verso il prossimo
L’istituto deve mostrare con i frutti dello zelo che solo la Carità di Gesù Cristo è tesoro celeste e vera medicina all’infermità umana e provvidenza alle miserie che sempre più ci circondano. Carità verso il prossimo
Chi dà ai poveri, presta a Dio. Case della Provvidenza

Questa raccolta di massime di Don Luigi Guanella è stata tratta dalla pubblicazione "Saggio di Massime" di don Leonardo Mazzucchi che don Tito Credaro ha voluto ristampare a 40 anni dalla sua prima edizione.
Scrive don Leonardo nella presentazione della prima edizione: «Questo breve saggio di preziosi ed utili indirizzi e massime, estratte dal tesoro carissimo delle operette — dei regolamenti — delle norme varie e dei ricordi del dolce Padre ed offerte ai confratelli nel n. 79 del Charitas in occasione del compiuto Centenario della Nascita di Lui, raccolgo nel presente modesto opuscolo e ripresento col desiderio e l'augurio che, tutti noi Servi della Carità facendone con coscienzioso impegno quotidiano norma luminosa ed efficiente indeclinabile di pensare e di operare, contribuisca, nella maniera e nella forma più efficace, a celebrare ed esaltare il santo Fondatore con le Opere sue in luce di fulgida vita interiore e in ardore di zelante attività benefica. Il Superiore Generale Don Leonardo Mazzucchi, Como, dopo il 1° Centenario della Nascita di Don Luigi Guanella».